2020/2021ReviewSerie AL’Hermaea (senza Korhonen) inciampa sul Club Italia

06/12/2020

Sconfitta al tie break per le galluresi, giunte a Milano senza il loro opposto titolare, vittima di un infortunio alla caviglia

Il Centro Federale Pavesi si rivela ancora stregato per l’Hermaea, battuta al tie break dal Club Italia nel quarto turno di ritorno della Serie A2. Prive dell’opposto titolare Piia Korhonen, vittima di un problema alla caviglia, la formazione di Giandomenico ha lottato con il coltello tra i denti aggiudicandosi il primo e il terzo parziale. Alla lunga, però, ha avuto ragione la maggior freschezza delle azzurrine, trascinate da Gardini e Frosini.

LA GARA – Senza Korhonen, Giandomenico schiera Zonta nel ruolo di opposto. L’ex Orvieto risulta subito intraprendente nel punto a punto iniziale, così come Barazza e Coulibaly. L’equilibrio dura fino al 19 pari, poi l’Hermaea trova uno spunto che costringe Bellano a chiamare il timeout (23-21). Il canovaccio però non cambia, e le biancoblù portano a casa il set senza esitazioni sul 25-22.

Le olbiesi si esprimono con sicurezza e fluidità e danno la sensazione di poter controllare anche la seconda frazione. La fast di Angelini fissa il punteggio sull’11-6, e le padrone di casa faticano a trovare le contromosse. L’Hermaea arriva a toccare il +6, poi il Club Italia reagisce e risale fino al -3 (14-11) inducendo Giandomenico a fermare la partita. Al rientro in campo regna l’equilibrio, con le ospiti che mantengono le distanze fino al 21-18 (attacco vincente di Coulibaly). Gardini e compagne non si arrendono e pareggiano i conti a 22, poi sorpassano con un mani out di Frosini. L’Hermaea affida la sua reazione a Zonta, ma il Club Italia è lucido nel finale e pareggia il conto (25-23).

Il terzo set fa registrare un netto predominio dell’Hermaea, che scappa dopo un muro vincente di capitan Barazza (11-6) e allunga con l’ace di Joly che vale il 19-10. Le azzurrine non riescono a contrastare la vivacità delle galluresi, che mostrano sprazzi di ottimo gioco e chiudono agevolmente i conti sul 25-15 dopo l’errore in battuta di Gardini.

Il sestetto di Bellano, determinato a riscattare lo stop di 10 giorni fa a Golfo Aranci, non ci sta e si mostra nuovamente un osso durissimo nel quarto game. La sfida va avanti all’insegna dell’equilibrio, con scarti che non superano mai le due lunghezze. L’ace di Trampus regala la palla set al Club Italia (24-23), ma il mani out di Coulibaly rimanda il verdetto. La battaglia ai vantaggi è ancora serratissima: si arriva al 28 pari, poi Graziani e Gardini mettono a terra i punti che garantiscono la nuova parità nel conto (30-28).

Al principio del quinto set coach Giandomenico opta per un adeguamento tattico, con Ghezzi che prende il posto di Zonta. Il Club Italia parte meglio (servizio vincente di Gardini per il 4-1), le isolane si riportano a contatto con il muro punto di Ghezzi, poi subiscono una nuova accelerazione delle avversarie, capaci di spingersi fino al 7-3. Sul taraflex si rivede Zonta, chiamata in causa al posto di Joly. L’Hermaea continua a crederci e impatta a 12 con Ghezzi, ma non basta: nel finale la spunta il Club Italia, capace di chiudere sul 15-12 costringendo le galluresi ad accontentarsi di un solo punto.

Non è stata certo la nostra miglior partita dell’anno – evidenzia il presidente SartiZonta ha fatto bene, ma con Korhonen in campo sono certo che avremmo vinto per 3-0. Ci portiamo a casa un punto in attesa di tempi migliori. Il campionato è duro e lungo: tra allenamenti difficili e soste forzate non è facile esprimersi al meglio, ma non demordiamo e restiamo convinti di poter ancora fare bene”.

CLUB ITALIA CRAI – GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA 3-2 (22-25 25-23 15-25 30-28 15-12) – CLUB ITALIA CRAI: Frosini 20, Nervini 11, Nwakalor 15, Monza, Gardini 22, Graziani 14, Armini (L), Pelloia 3, Trampus 1, Bassi 1, Ituma 1. Non entrate: Marconato, Giuliani, Gannar (L). All. Bellano. GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Stocco 4, Coulibaly 18, Barazza 9, Zonta 14, Joly 20, Angelini 10, Caforio (L), Ghezzi 7. Non entrate: Ciani, Poli, Korhonen. All. Giandomenico. ARBITRI: Marconi, Giglio. NOTE – Durata set: 27′, 29′, 21′, 34′, 19′; Tot: 130′.

Olbia, 5 dicembre 2020

Roberto Rubiu

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

 

SEGUICI SUI SOCIAL

Non perdere nemmeno una news sul mondo #HermaeaFamily, seguici sui social!

BIGLIETTERIA ONLINE

Acquista comodamente in formato digitale i tuoi biglietti per le partite della Serie A!
http://www.hermaeavolley.it/wp-content/uploads/2018/09/fila_blu__hermaeavolley_web-1.jpg

Instagram

This error message is only visible to WordPress admins

Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

Log in as an administrator and view the Instagram Feed settings page for more details.

LVF TV

Archivi notizie

Privacy Policy

Cookie Policy

Volley Hermaea Olbia, Partita Iva 01720590908 - Lega Volley Femminile Serie A